23Aprile

personale comunale impegnato alla rendicontazione delle spese di accoglienza dei profughi minorenni.

Interrogazione presentata durante il consiglio comunale del 18 aprile 2017

Premesso:

che dal Messaggero Veneto di sabato 8 aprile 2017 abbiamo appreso del sopralluogo alla ex caserma Meloni effettuato dal Prefetto e dal Sindaco;

che è nelle intenzioni del Ministero dell’Interno di ristrutturare l’edificio per ospitare circa 30 migranti per il tempo necessario all’identificazione dello status di richiedenti asilo e quindi respingerli in Austria o avviarli alle sedi di accoglienza in Italia;

che nel Comune di Tarvisio sono ospitati oltre 12 profughi Pachistani e di altri Stati in situazione di guerra e pertanto la Comunità Tarvisiana risulta già in regola con il parametro di accoglienza 3 profughi per mille abitanti per Comune previsto dall’accordo ANCI/Ministero dell’Interno, parametro indicato anche dalla Regione FVG;

che la suddetta distribuzione è già stata auspicata dai consiglieri di minoranza in occasione dell’incontro con l’allora Prefetto Raimondo Provvidenza Delfina il 21 ottobre 2013 durante la “campagna d’informazione della petizione NO PROFUGHI”, che nonostante la “pressione psicologica e l’allarmismo” diffusi dal Sindaco ai nostri concittadini raccolse meno del 25% dei consensi di cittadini residenti rispetto l’intera comunità Tarvisiana;

EVIDENZIATO che nello stesso articolo del Messaggero Veneto il Sindaco dichiara « ….. poiché già oggi all’interno del nostro comune, tre dipendenti lavorano quasi esclusivamente alla rendicontazione della gestione dei minori non accompagnati, che si trovano nei vari centri di accoglienza regionali, ma che restano a carico del Comune. Stiamo parlando di più di 600 minori. Aggiungere a ciò la rendicontazione necessaria all’adesione eventuale allo Sprar significherebbe dedicare altre due persone a tempo pieno a questa nuova attività…».

Ciò premesso, s’interroga il Sindaco per sapere quanti siano attualmente i profughi minorenni a carico del Comune (oneri rimborsati dalla Regione FVG) e quali siano i/le dipendenti del Comune di Tarvisio che attualmente sono impegnati/e per gran parte del loro orario di servizio, oppure a tempo pieno, per rendicontare la documentazione finanziaria correlata all’accoglienza degli stessi minori.

Si richiede risposta scritta.

I consiglieri
Luciano Baraldo
Enrico Toniutti
Stefano Floreanini
Marco Lazzarini

Posted in Un'altra Tarvisio